In Tour con Marisa – Firenze

Patrimonio mondiale dell'Unesco. Firenze una città intera come un museo a cielo aperto! Basterebbe solo questo per raccontarvi l'emozione di trovarmi, se pure per pochi giorni, a respirare l'atmosfera unica di questa città, che non può che essere orgoglio e patrimonio di noi italiani! Naturalmente ci vorrebbero settimane per conoscere e ammirare la storia di Firenze, ma non posso non raccontarvi alcune suggestioni che Firenze mi ha fatto vivere. Per il centro ci si muove con facilità a piedi o, se avete voglia, anche in bici, magari per una biciclettata romantica lungo l'Arno e i suoi caratteristici ponti, in questo modo non potrete non fare una piccola sosta e ammirare le placide acque dell'Arno scivolare al di sotto di Ponte Vecchio, gioiello di genio architettonico. E se parliamo di genio, di arte, di laboriosità qui sono all'ordine del giorno secoli di ingegno umano che hanno costellato la città di capolavori: la lista sarebbe lunghissima, il Duomo con la meraviglia della cupola del Brunelleschi, Santa Croce, Santa Maria Novella, Lo scrigno degli Uffizi, Palazzo Vecchio, Palazzo Pitti, Villa Strozzi e poi i teatri, La Pergola, Teatro Verdi. Firenze è capitale della musica, della lirica, del teatro, della moda, insomma della cultura! Ho osservato con meraviglia girovagando tra i viali o per le stradine medioevali una cura del dettaglio e un rispetto dell'ambiente che i fiorentini conservano gelosamente con il loro spirito sagace. E inoltre Firenze è una città calorosa e l'ho sperimentato con il pubblico che mi omaggiato di tanto affetto durante i giorni della rappresentazione di "Aggiungi un Posto a Tavola". Prima di salutarvi e darvi qualche consiglio per la vostra vacanza fiorentina, non posso non consigliarvi di salire, meglio se con una gradita compagnia, sul bellissimo piazzale Michelangelo o sulle colline di Fiesole, per ammirare un panorama mozzafiato e romanticissimo!  

Osterie e ristoranti:

Ristorante pizzeria "Il Teatro" in via Ghibellina 128; "Golden Wiew", via Bardi 58, per aperitivi o cene condite da rassegne e vernissage. "Trattoria Coco Lezzone" in via Parioncino 26 r, assolutamente da non perdere! "Olio e Convivium", via Santo Spirito 4 "Il Latini" in via Palcheti 6 r, dove la tradizione guarda al futuro della cucina toscana. "Ristorante Natalino", in Borgo degli Albizi 17. "Sostanza, Il Troia", via Porcellana 25 r, dove le troverete bistecche fenomenali!  

Mercati:

Tra i mercati non si può non andare nello storico Mercato di San Lorenzo, uno dei simboli di Firenze, famoso da sempre per i suoi capi pregiati in pelle; Il Mercato Nuovo detto anche del "Porcellino", c'è una fontana che raffigura un simpatico cinghiale, che tutti però chiamano porcellino, e che bisogna accarezzare per assicurarsi un po' di fortuna, che c'è ne sempre bisogno! Il mercato di Sant'Ambrogio è molto caratteristico e si trova accanto alla facoltà di architettura che è un'istituzione di Firenze.  

Bar, caffè:

Caffè-Bar "Paskowski" e le "Giubbe Rosse", storici entrambi, in Piazza della Repubblica, accanto si trova la libreria Edison anche questa un'istituzione di Firenze; Il Cabiria in Piazza Santo Spirito, bar bohemien in una zona frequentata da giovani, turisti e universitari; Caffetteria e cioccolateria "Hemingway" in Piazza Piattellina 9 vicino alla chiesa del Carmine sempre in San Frediano, un quartiere dall'atmosfera che affascina. Bar Cioccolateria Rivoire in Piazza della Signoria.  

Botteghe:

"Arte di carte", dietro gli Uffizi in via dei Castellani 16, con prodotti artigianali molto particolari; Macellerie Soderi nel mercato Centrale, un trionfo per gli amanti della carne, la "ciccia" come si dice da queste parti; "Le Bonille" in via De Tosinghi dove si fa la moda e quindi vi consiglio la boutique "Stefano Ricci", dove potrete apprezzare le capacità e lo stile sartoriale dell'antica tradizione fiorentina; Infine un posto molto particolare è la bottega-atelier di Antonio Gatto in Piazza Pitti 5, dove si possono acquistare del cappelli e copricapo artigianali, originali e simpaticissimi.